• Extraordinary
    Milano

    Alla scoperta dei posti
    più sorprendenti della città

    Il nostro stile non è ordinario: ci piace essere autenticamente sorprendenti e fuori dal comune. Ecco perché in questa sezione non troverai i soliti suggerimenti su cosa visitare a Milano: Duomo, Navigli, Castello Sforzesco… scommettiamo che di questo sai già tutto! Noi preferiamo portarti alla scoperta di una Milano un po’ più segreta, con posti unici e dettagli curiosi da scoprire!

In unicorns we believe!

In unicorns we believe!

Gli unicorni esistono davvero, e a Milano ce n’è la prova. Non ci credi? Nella Chiesa di San Maurizio al Monastero si trova un affresco dove viene raffigurata l’arca di Noè e, tra gli animali dipinti, c’è anche una coppia di unicorni. Definita da molti la “Cappella Sistina di Milano” la Chiesa di San Maurizio rimane fuori dai consueti itinerari e spesso capita di visitarla quasi per sbaglio. Invece custodisce pareti con molti dipinti e preziosi stucchi.

Dagli unicorni ai fenicotteri: Casa Invernizzi

Dagli unicorni ai fenicotteri: Casa Invernizzi

Lasciamo gli unicorni dei dipinti per approciarci ai più realistici - ma sempre affascinanti - fenicotteri rosa! A Casa Invernizzi, presso porta Venezia, potrete avvistarne diversi, dalle cancellate della storica villa nel cuore di Milano. Qui vivono indisturbati da circa cinquant’anni e potrete osservarli a una distanza abbastanza ravvicinata, mentre si bagnano nel laghetto della villa o si appisolano all’ombra degli alberi del giardino. La villa è di proprietà della Fondazione Invernizzi e non è visitabile, ma i fenicotteri sono visibilissimi!

La vigna di Leonardo

La vigna di Leonardo

Se vi trovate a visitare Santa Maria delle Grazie con il suo refettorio, che ospita il famosissimo affresco di Leonardo raffigurante l’ultima cena (il Cenacolo), passate anche per Casa degli Atellani. Dietro a questa elegante dimora quattrocentesca, c’è una delle meraviglie della Milano segreta: la vigna che Leonardo ricevette in dono da Ludovico il Moro. Questo luogo era così caro all’artista che Leonardo lo menzionò anche nel suo testamento. Di recente, la Vigna di Leonardo è stata riportata al suo antico splendore e rappresenta senza dubbio una tappa imperdibile per tutti gli appassionati del genio leonardesco.

Il labirinto sotterraneo di Pomodoro

Il labirinto sotterraneo di Pomodoro

Ancora prima che esistessero le escape room, Milano vantava già un labirinto d’autore. Nei sotterranei dell’edificio ex Riva-Calzoni di via Solari 35, il Labirinto di Pomodoro è tra i luoghi più segreti e affascinanti di Milano. 170 mq di stanze concatenate in cui perdersi e ritrovarsi. Ispirato all’Epopea di Gilgamesh, il primo poema epico della storia. Il luogo è visitabile su prenotazione.

Residenza Vignale

Residenza vignale

Tra i gioielli di Milano da scoprire vi è anche questa dimora storica, costruita a inizio Novecento su commissione di un principe austriaco. L’architettura milanese custodisce diverse ville in stile liberty, ma questa è tra quelle che più meritano una visita, per via della sontuosità, che la rendono unica nel suo genere, e grazie al perfetto stato di conservazione, che lascia immaginare ai visitatori come doveva essere la vita nobiliare di oltre un secolo fa. Lasciatevi ammaliare dai sontuosi saloni, impreziositi da arredi raffinati e dall’eleganza che tutt’oggi si conserva immutata grazie agli stucchi, alle boiserie e agli splendidi parquet. Affacciatevi sul giardino interno, che ospita gli alloggi per la servitù e le scuderie.

Un cammello a Milano. Palazzo Borromeo

Un cammello a Milano. Palazzo Borromeo

Arrivando in piazza Borromeo troverete l’omonimo palazzo della famiglia toscana. Osservando la porta di ingresso, noterete qualcosa di strano per una città come Milano: è infatti raffigurato un cammello in una cesta, scolpito nella decorazione sulla cuspide dell’arco che sovrasta la porta. Ma cosa ci fa a Milano un cammello con corona e pennacchio di struzzo e piume? Esso è parte dello stemma della famiglia Borromeo, e simboleggia obbedienza, pazienza e fedeltà. Cammello a parte, nel palazzo troverete la collezione d’arte dei Borromeo ed uno dei più eleganti cortili privati di Milano; sulla corte d’onore, che ha portici su tre lati e all’interno del palazzo, troverete raffigurate le scene di vita cortese: gli affreschi dei “Giochi Borromeo”, risalenti al 1450 circa.

Casa 770

Casa 770

Al mondo ve ne sono solo 16 copie e l’unica in Europa si trova proprio a Milano. Ma di cosa si tratta? Se passate di fronte al civico 35 di via Poerio, presso Porta Venezia, vi sembrerà di trovarvi tra le strade di Amsterdam: qui spicca la Casa 770 o Casa del Rabbino. Di evidente richiamo olandese, è una delle 16 repliche della casa del rabbino Yoseph Yitzchok Schneerson, in fuga dalla Germania nazista, che si fece costruire una abitazione identica a questa a New York, a East Parkway 770 (da cui il nome). Col tempo, l’abitazione newyorkese divenne quasi un luogo di culto e un simbolo per la comunità ebraica, tanto da essere replicata in giro per il mondo, arrivando anche a Milano. Altre copie identiche a questa si trovano tra Stati Uniti, Argentina, Australia, Israele, Canada e Brasile.

La Chiesa di San Bernardino alle Ossa

La Chiesa di San Bernardino alle Ossa

Una Chiesa così, siamo certi che non l’avete mai vista. Se non vi spaventano ossa e teschi (come già lascia preannunciare il nome del sito) questa Chiesa merita una visita (o almeno un’occhiata). Si tratta di uno dei luoghi più sorprendenti e al tempo stesso inquietanti di Milano Le pareti di questa cappella sono totalmente ricoperte da veri teschi ed ossa umane, che qui vanno a raffigurare tetri e ricchi ornamenti e la decorano completamente. La vista è impressionante, e sembra di essere all’interno di qualche spettrale e macabra casa degli orrori, con la differenza che è tutto vero... Certamente un luogo non per deboli di cuore, ma se avete un po’ di coraggio vale la pena visitarlo!

La palla di cannone e i rifugi antiaereo

La palla di cannone e i rifugi antiaereo

I tempi delle guerre cercano di essere sempre dimenticati, ma spesso ci si scorda che invece, questi anni, possono dare nuova forma alle città. Ad esempio, le rivolte dei milanesi contro gli austriaci sono ancora oggi testimoniate dalla palla di cannone che troverete conficcata presso Porta Romana, su palazzo Acerbi, chiamato anche “Casa del Diavolo”. Scagliata durante le cinque giornate di Milano del 1848, a quasi 200 anni di distanza, non fece alcun danno, ma si trova ancora lì, a ricordare un importante momento storico per la città. Risalgono invece a tempi più recenti (Seconda Guerra mondiale) alcune cantine adibite alla funzione di rifugi antiaereo. Se fate attenzione, camminando per Milano, come in via Pace o in via Vasari, troverete ancora visibili sui muri esterni delle case alcune frecce con la scritta “US”, che non sta per “United States” ma per “Uscite di Sicurezza”. Tra i luoghi della Milano nascosta vi sono il Rifugio antiaereo n.87 e il Rifugio di Piazza Grandi, atto ad ospitare fino a 400 civili.

I segreti del Duomo

I segreti del Duomo

E va bene: siete a Milano e non potete esimervi dalla tappa obbligata al Duomo? Allora vi sveleremo qualche segreto che ruota attorno alla Cattedrale, così potrete vederla con occhi ‘diversi’. All’interno del Duomo vi è infatti un antico ascensore del 1600, che viene attivato solo due volte all’anno (il 3 e il 6 maggio) per il Rito della Nivola e custodisce un Chiodo della Crocifissione. Sapevate, poi, che sopra al portone centrale della Cattedrale si trova la statua che ispirò la Statua della Libertà di New York? Guardate in alto e verificate con i vostri occhi! Ultimo, ma non ultimo segreto della Cattedrale: qui era presente un grande complesso episcopale, formato dai battisteri di Santo Stefano e San Giovanni alle Fonti (dove Sant’Ambrogio battezzò Sant’Agostino nel 387 D.C) e dalle tre basiliche vetus, minor, nova; tali meraviglie vennero ritrovate durante i lavori di manutenzione delle fognature nel 1870 e in occasione della costruzione di un rifugio antiaereo nel 1943.

collini milano

Scegli la tua destinazione e resta con noi

Web Marketing e Siti Internet Omnigraf - Web Marketing e Siti Internet